React Creating Conference a Roma

moneyless

Il 2017 per Roma sarà un anno di grandi novità, la “React Creating Conference” che si svolgerà presso l’Hotel Roma Aurelia Antica, svelerà l’enorme desiderio di cambiamento che si avverte nell’aria da un po’ di tempo. La creatività è una grande forza di reazione e quando incontra imprenditori lungimiranti confluisce in progetti eccellenti. Gli alberghi del gruppo “Reginal Hotels” sono una testimonianza viva del percorso che la città sta per intraprendere. Dopo l’Hotel Capannelle Roma Appia Antica, appartenente alla stessa catena alberghiera, trasformato in un’opera unica dall’artista statunitense Gaia, ora anche l’enorme complesso alberghiero-congressuale dell’Hotel Roma Aurelia Antica si trasforma in un’opera pubblica per la città e i suoi milioni di visitatori. E’ sulle sue enormi superfici infatti che è stato realizzato il ciclo pittorico monumentale “Roma 0116” dell’artista Teo Pirisi in arte Moneyless e il dittico monumentale “Don’t Care” del giovanissimo artista Salvo Ligama che decora le facciate del Centro Congressi. Un progetto di trasformazione e integrazione funzionale attraverso le arti applicate curato da 999Contemporary, due opere di grande impatto con lo scopo di ispirare la città, il quartiere, gli ospiti dell’hotel e del Centro Congressi nel cammino verso il progresso della coscienza e della speranza. Ad accogliervi al nuovo Hotel Roma Aurelia Antica sarà un monumentale “fuoco d’artificio”, la composizione di forme e colori alta 30 metri che l’artista Moneyless ha concepito e realizzato per accogliere gli ospiti del complesso alberghiero. Costituito da tre opere murali che investono triangolarmene
l’edificio per un totale di circa 1000 mq dipinti. Ci troviamo di fronte al dipinto astratto più grande della Capitale. Moneyless è un’interprete riconosciuto di statura internazionale, i suoi lavori pubblici contaminano strade e piazze nelle principali città di almeno 4 continenti, mentre il suo lavoro privato è già stato acquisito ed esposto nei principali musei italiani come il Macro di Roma, è inoltre autore di alcune tra le più importanti commissioni cittadine degli ultimi anni volute, tra gli altri, dalla Fondazione Roma, Museo Pecci e Palazzo Collicola Arti Visive a Spoleto. Salvo Ligama è invece un giovanissimo talento Catanese, “Don’t care” è un dittico su superfici murarie di oltre 30 metri. L’ombra di una mano titanica è colta nell’atto di mettere sotto vetro una palma, una vera palma. Lavori con questa espressività non hanno bisogno di spiegazioni ma la delicatezza, l’eleganza e l’immediatezza con cui l’arista gestisce i contenuti nell’estensione del piano pittorico ne fanno un’immagine del nostro tempo. Invitate dall’associazione 999contemporary alcune tra le più interessanti personalità della cultura : Ledo Prato, Edoardo Colombo, Alberto Improda, Angelo Argento, oltre al Vicepresidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio. Particolarmente atteso sarà l’intervento dell’amministratore delegato della Reginal, Norberto D’Alessandro, considerato già un innovatore nel mondo alberghiero italiano. Appuntamento imperdibile dunque, giovedì 9 Febbraio, presso l’Hotel Roma Aurelia Antica, per scoprire tutte le potenzialità che la creatività possiede per affrontare le sfide del futuro.